Tab social
Spazio Soci
Facebook
Twitter
Youtube
 
Titolo

News

 
17/09/2014 News
Agevolazioni per imprese innovative: incubatore Techno Seed di Friuli Innovazione
Aumentato il capitale nel fondo per start up

Le BCC del FVG sono la prima realtà bancaria ad aver raccolto l’appello di Friuli Innovazione ad aumentare la dotazione del Fondo speciale per le start up innovative incubate in Techno Seed, portando a 30 mila euro il proprio contributo. L’aumento di capitale, di 10 mila euro, è stato siglato al Parco Scientifico e Tecnologico Luigi Danieli, tra il presidente della Federazione BCC, Giuseppe Graffi Brunoro, e il presidente di Friuli Innovazione, Guido Nassimbeni.

“La collaborazione con il Consorzio Friulinnovazione, realtà di eccellenza nell’assistenza alle start up innovative è motivo di particolare soddisfazione per il Credito Cooperativo – ha dichiarato Giuseppe Graffi Brunoro, presidente della Federazione regionale BCC – e il nostro sostegno a questa iniziativa conferma i tratti identitari delle BCC, volti a proporre soluzioni finanziarie concrete in un panorama economico e culturale in continuo cambiamento”.

Tra gli strumenti a disposizione dei giovani imprenditori del FVG, il fondo di rotazione di Friuli Innovazione, gestito attraverso Mediocredito con una dotazione complessiva di 135 mila euro, è servito in passato a sostenere la crescita delle prime start up nate con Techno Seed.

“Attraverso il fondo di rotazione possiamo erogare alle start up innovative e fisicamente incubate in Techno Seed un prestito fino a 50mila euro, da restituire in media in 5 anni. Si tratta di uno strumento importante, perché non richiede ai giovani imprenditori di dare garanzie. E’ una specie di prestito sull’onore, che si basa sulla fiducia verso le capacità imprenditoriali dei nostri giovani – afferma Guido Nassimbeni – E’ uno strumento che ha anticipato quanto proposto dal Governo con la legge 221/2012, che ha voluto incentivare la nascita di start up innovative. Naturalmente, a fronte del prestito, l’incubatore Techno Seed segue da vicino gli sviluppi delle start up beneficiarie, per assicurarsi che l’utilizzo del finanziamento sia efficace nella crescita dell’impresa”.

Il fondo di rotazione è stato creato nel 2006, con la partecipazione del sistema bancario locale, ed è gestito da Mediocredito Fvg.

“Siamo particolarmente lieti – ha sottolineato Nassimbeni – che una realtà così legata al territorio come il Credito Cooperativo sia stata la prima ad accogliere il nostro appello ad aumentare la disponibilità del fondo in un momento di particolare difficoltà come quello che stiamo vivendo, dove l’erogazione del credito, specialmente in favore dei giovani, è una fortissima criticità. Auspichiamo che anche altri istituti aderiscano all’iniziativa.”

CSS Extra