Tab social
Spazio Soci
Facebook
Twitter
Youtube
 
Credifriuli

Misure COVID-19 – Pagamento pensioni di aprile 2020

26.03.2020

In linea con le indicazioni del DPCM per il contenimento dell’emergenza da COVID-19, al fine di minimizzare l’accesso in filiale nelle giornate di pagamento delle pensioni, Credifriuli invita i propri soci e clienti ad un'attenta lettura delle indicazioni di seguito fornite.

Le pensioni in pagamento mercoledì 1 aprile 2020 saranno regolarmente accreditate su conti correnti e libretti di deposito; pertanto gli importi accreditati saranno immediatamente disponibili per qualsiasi operazione bancaria quale, ad esempio, prelevamento bancomat, disposizione di bonifici, pagamento utenze e bollette, ecc.

Nel ribadire l’opportunità di utilizzare ATM Evoluti e Internet banking per le proprie operazioni bancarie, si invita la clientela:

- a non recarsi in filiale per prelevamenti contanti, se non per necessità assolutamente indispensabili ed indifferibili e, in ogni caso, a posticipare l’appuntamento in filiale quanto più possibile, rispetto ai primi giorni del mese;

- in caso di possesso di carta bancomat, ad utilizzare esclusivamente gli ATM per i prelevamenti di contante e a preferire l’utilizzo della carta anche per i pagamenti negli esercizi commerciali (POS)

Vi ricordiamo che l’accesso in filiale, al fine di evitare assembramenti e rischi di diffusione del contagio da COVID19, sarà possibile solo su appuntamento, negli orari:

8.30 - 10.30

Solo in casi di comprovata necessità e compatibilmente con le limitazioni prescritte dal DPCM di cui sopra, si potrà valutare con la filiale l’accesso in orari differenti.

Con l’occasione, i clienti privi di carta bancomat, sono invitati a verificare l’opportunità di richiedere una carta di debito, al fine di rendersi autonomi nelle operazioni di prelevamento e versamento contante, minimizzando, in tal modo, gli eventuali disagi causati dalle limitazioni vigenti ed i connessi rischi per la propria salute.

Restano in ogni caso confermate tutte le prescritte disposizioni, in particolare, il rispetto della distanza minima di sicurezza di un metro fra le persone, che costituisce la principale misura di contenimento del contagio.

L’accesso in filiale è VIETATO per tutte le persone che presentano sintomi influenzali (in particolare febbre, tosse, difficoltà respiratorie).